Archivio notizie

 30-mag-22
FNOPI: contributi economici a vantaggio degli OPI
FNOPI: contributi economici a vantaggio degli OPI

La Federazione Nazionale mette a disposizione degli Ordini provinciali per l’anno in corso, un contributo a favore degli infermieri colpiti da calamità o altri eventi straordinari 

Tipologia e finalità del contributo
La Fnopi concede, nei limiti del relativo capitolo di bilancio, un contributo una tantum finalizzato a:

a) sostenere gli infermieri che abbiano subìto un danno a seguito di un evento calamitoso e/o straordinario alla propria abitazione di residenza o di domicilio ovvero al proprio studio professionale;
b) sostenere gli infermieri che abbiano subìto un danno a seguito di un evento calamitoso e/o straordinario al proprio mezzo di trasporto;
c) sostenere gli infermieri impossibilitati a lavorare a causa di invalidità al lavoro provocata da un evento calamitoso e/o straordinario;
d) sostenere le famiglie degli infermieri deceduti a causa di un evento calamitoso e/o straordinario.Requisiti

1. Possono presentare apposita domanda, al proprio OPI di appartenenza, gli infermieri che abbiano subìto un danno da un evento calamitoso o da altri eventi straordinari che:
a) all’atto di presentazione della domanda, siano regolarmente iscritti all’Albo ed in regola con il pagamento delle quote annuali di iscrizione all’Ordine;
b) abbiano la residenza, il domicilio o il domicilio professionale in un Comune colpito dall’evento calamitoso o da altri eventi straordinari;
c) abbiano, in alternativa al requisito di cui alla lettera b), comunque subìto un danno a causa di un evento oggettivamente imprevedibile e inevitabile;
d) presentino un modello ISEE del nucleo familiare, riferito all'ultimo anno utile, di valore non superiore a € 40.000,00 (quarantamila/00).

2.In caso di decesso dell’infermiere, il requisito reddituale, di cui alla lett. d), deve essere posseduto dal familiare che presenti la domanda di contributo.

3.Ai fini dell’erogazione del contributo, l’istante deve dimostrare di essere proprietario/comproprietario dell’immobile di residenza o di domicilio ovvero dello studio professionale o del mezzo di trasporto. In caso di comproprietà dell’immobile, il contributo sarà concesso in proporzione alla quota di proprietà.

Linee guida per la richiesta del contributo  

 
 
 

Altre notizie correlate